logo coem

LUCE PULITA

5 Il LED contribuisce anche alla salute in quanto la luce emessa  è priva del componente IR     ( infrarossi )  ed ha un valore estremamente basso di UV ( ultravioletti ) che sappiamo possono nuocere  alla salute  specialmente nel  caso di una  esposizione prolungata  alla sorgente luminosa. Analogo discorso vale anche per l’illuminazione di quadri o di opere d’arte nei confronti dei quali la mancanza di componenti IR ed UV, unita ad un riscaldamento minimo degli oggetti illuminati, data la bassa potenza emessa dai proiettori contribuisce in maniera sensibile alla salvaguardia del patrimonio artistico.

La tecnologia LED permette un  accensione istantanea possibile anche a bassissime temperature (-40 °C) favorendo quindi l’installazione di proiettori per l’impiego esterno anche in condizioni climatiche estreme.

Non và inoltre tralasciato anche l’impatto legato allo smaltimento del prodotto al termine del ciclo di vita che rappresenta un ulteriore vantaggio del LED. Tutti i materiali utilizzati  sono normalmente smaltibili e non contengono sostanze inquinati quali mercurio, piombo od altre sostanze tossiche.

Infine, dal punto di vista della sicurezza, l’alimentazione in bassissima tensione in corrente continua contribuisce a rendere gli apparecchi LED maggiormente sicuri e pertanto rispondenti alla classe III (ovvero alimentati con tensioni inferiori ai 50V), i a differenza di altro tipo di apparecchi all’interno dei quali si sviluppano elevate tensioni potenzialmente pericolose. Ne consegue più sicurezza per il lavoro del personale anche per gli interventi di pulizia dei proiettori esposti alle intemperie.